Aurora Giglio canta Capodimonte

Da tempo impegnata nella tutela del repertorio canoro classico napoletano e dell’antica modalità della “posteggia”, organizzatrice di un interessante  salotto culturale ed in procinto di profondere la sua grande carica vitale per la valorizzazione culturale dell’area di Capodimonte, Aurora Giglio, con tutta la sua straripante simpatia e lo splendore della sua voce, sarà sabato 20 maggio, alle 20,30, in occasione della “Notte dei Musei”, proprio sulla collina di Capodimonte, nel cortile della monumentale Reggia, per uno spettacolo, ad ingresso libero, tutto di canzoni classiche napoletane, tra cui “Munastero ’e Santa Chiara”, “Suspiro ’e Capemonte”,. “Capemonte!”, “Verde, celeste e rosa”, e “’E rrose parlano”, ma pure, e soprattutto, nel pieno rispetto della modalità della “posteggia”, con brani a richiesta. Con lei, i musicisti Vittorio Cataldi, Francesco Ponzo ed Antonello Gagliulli.

Mostra all’Istituto Francese di Napoli

 

E’ stata inaugurata il 18 maggio la mostra “Cognizioni Misteriche tra Napoli e Parigi”, con opere recenti dell’artista napoletana Maria Pia Daidone e della collega d’oltralpe Tatiana Chafcouloff, presso l’Istituto Francese di Napoli, dove resterà visibile fino al 3 giugno prossimo dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 20, il sabato, dalle 8,30 alle 19. Curatore dell’esposizione, il critico d’arte Maurizio Vitiello.