Ritornano sulle scene musicali The Cranberries con un nuovo album

Esce il 28 aprile “Something Else” (BMG Rights Management), il nuovo disco dei Cranberries. Il disco sarà anticipato dal primo singolo “Why”, in radio dal 24 marzo. “Something Else” contiene tre brani inediti e i successi della band irlandese rivisitati in chiave orchestrale. Il titolo del nuovo lavoro “Something Else” ha un legame con il primo disco “Everybody Else Is Doing It”. “Non è un titolo causale – chiarisce Dolores O’Riordan, leader del gruppo. Non dice per forza che ci sarà qualcos’altro e non dice nemmeno che questo sia un gran finale. Credo che segni un legame con il primo disco piuttosto bene. Non ho idea di cosa ci sia in serbo per noi. Non sono più gli anni ‘90, questo è sicuro. E nemmeno vorrei che lo fossero. Spero ci sia del nuovo. Spero che ai fan piaccia quello che abbiamo fatto con le canzoni”. Dolores aveva 18 anni quando i The Cranberries iniziarono. “Ero solo una bambina allora. Ero una innocente diciottenne, non ero matura, ero più simile a una quindicenne. Ero molto fortunata del fatto che le canzoni avessero avuto così tanto successo, ma la cosa aveva anche i suoi lati negativi. Il successo è stato travolgente per me. Sei così occupato a lavorare che non hai nemmeno il tempo di guardare e di capire cosa stai passando”. Grazie all’abilità di scrittura di Dolores e Noel, le nuove canzoni si posizionano, accanto a pezzi come “Zombie”, “Dreams”, “RidiculousThoughts” e “Ode to my Family”, che hanno fatto la storia del gruppo,  il tutto accompagnato da sontuosi nuovi arrangiamenti d’archi che affondano le radici nel fecondo suolo irlandese, distillati in un grande tempio del mondo accademico. “Ho iniziato piuttosto giovane a scrivere canzoni”, racconta Dolores, “avevo forse 12 anni. Non avevo idea del perché lo stessi facendo; era solo qualcosa dentro di me che voleva uscire. Sono orgogliosa delle mie vecchie canzoni, adesso posso concedere a me stessa il fatto di riconoscerlo. Ma la vita è così frenetica che non si ha spesso la possibilità di farlo. Credo che questo sia il significato di questo disco per me”. I Cranberries partiranno, a maggio, con un nuovo tour che toccherà anche l’Italia: il 12 giugno Milano, il 23 Piazzola sul Brenta, il 24 Firenze, il 26 Roma, e il 27 Cattolica.

Nicola Massaro