Maturità 2018: buoni i risultati

La maturità 2018, secondo i primi risultati forniti dal MIUR, restituisce un miglioramento rispetto al 2017. Il 64,4% dei candidati ha preso un voto superiore a 70/100, rispetto al 62,5% dell’anno precedente. Un leggero incremento dei diplomati con 100 e 100 e lode.

All’Esame è stato ammesso rispetto al 2017 il 96% dei candidati scrutinati con un decremento dello 0,2% mentre rispetto alla promozione si è avuto un incremento dello 0,1%..

Lieve aumento per le lodi: sono l’1,3%, un anno fa erano l’1,2%. I 100 salgono al 5,7%, rispetto al 5,3% dell’anno scorso. Le ragazze e i ragazzi con un voto fra 91 e 99 sono il 9%, nel 2017 erano all’8,5%. Il 19,6% delle studentesse e degli studenti ha conseguito una votazione tra 81 e 90, rispetto al 18,9% dello scorso anno. In leggero aumento i 71-80: salgono al 28,8% dal 28,6% di un anno fa.

In calo i punteggi sotto il 70: il 27,8% delle maturande e dei maturandi ha conseguito una votazione tra il 61 e il 70, fascia di voto che nel 2017 era stata conseguita dal 29%. I 60 scendono al 7,8%, rispetto all’8,5% del 2017.

In tutto, i 100 e lode in Italia sono 6.004.

Puglia (1.066), Campania (860) e Lazio (574) in pole position.

Alessandra Desideri

Consegna di gagliardetti agli Scout C.n.g.e.i. a Porto Torres

I bambini e i ragazzi pronti alla partenza per i campi estivi e di Protezione civile sono stati ricevuti dall’Amministrazione comunale di Porto Torres. Gagliardetti per tutti i giovanissimi e i ragazzi che andranno ad accrescere le loro competenze e a fare nuove esperienze di vita in comune all’Asinara, in Piemonte e in Olanda.

Gli Scout C.n.g.e.i. sono stati ricevuti dall’Assessora alle Politiche sociali, Rosella Nuvoli, e dall’Assessora alla Cultura, Mara Rassu. I Rover, gli Esploratori e i Lupetti vivranno un’esperienza formativa senza paragoni, rispettivamente a l’Aja (Olanda), a Vialfrè (Torino) e sull’altra metà del territorio di Porto Torres, l’isola dell’Asinara.

Presenti nella sala Consiglio, insieme alle rappresentanti dell’Amministrazione comunale, i referenti scout Alida Manca (akela, capo branco) e Lello Cau (baloo, vice capo branco), in rappresentanza di un nutrito Staff che coordinerà il campo di Protezione Civile all’Asinara, composto da Alessandra Onidi (bagheera, vice capo branco), Emanuela Striano (rashka, vice capo branco), Sandra Conti (commissario di sezione e capo gruppo), dalle senior in servizio Monica Demartis e Paola Conti, e dal Presidente della sezione scout C.n.g.e.i. di Porto Torres, Enzo Giardina.

Le tre destinazioni anche legate alle età dei partecipanti all’iniziativa.

I Lupetti (8-11 anni) all’Asinara dove svolgeranno due attività: una legata al gioco e all’avventura, l’altra alla Protezione Civile con la collaborazione del Dipartimento di Protezione Civile, del Cisom, dei Carabinieri e della Guardia di finanza.

Cosa impareranno, oltre allo stare insieme e collaborare? Impareranno le regole del primo soccorso, i dispositivi, il Piano di protezione civile cittadino e assisteranno alle esercitazioni, attività estremamente importanti per la loro crescita e formazione.

Gli esploratori (12-16 anni), con Gabriele Loi (capo branco) e Alice Cau (vice capo branco), andranno invece a Torino per partecipare al Campo nazionale di Vialfrè  insieme ad altri 4000 ragazzi. Il loro impegno sarà svolto in attività di servizio, orientamento, nautica, pionierismo e condivisione.

Per i più grandi, i Rover (16-19 anni), guidati dal capo compagnia Veronica Piccolo, è prevista  la partenza per l’Olanda, dove parteciperanno al Roverway. Sarà l’occasione per poter condividere opinioni, culture e tradizioni con ragazzi provenienti da tutta Europa.

“Il metodo scout si basa su insegnamenti pedagogici solidi ed efficaci – ha sottolineato l’Assessora Nuvoli – che permettono di lavorare su se stessi, sia mentalmente che fisicamente, di aiutare il prossimo e mettersi al servizio della comunità, secondo il principio di imparare facendo. L’esperienza scout è molto formativa e sarebbe importante che i genitori ragionassero sulla possibilità di farla provare ai propri figli”.

L’Assessora Rassu ha ribadito che “fare parte degli scout aiuta ad alimentare il senso di comunità, di amicizia e consente di acquisire quei valori che spingono i ragazzi a fare gruppo, senza distinzioni”.

Vale la pena ricordare  le parole di Robert Baden-Powell che nel 1907 fondò gli Scout: “ È qui dunque lo scopo più importante della formazione scout: educare. Non istruire, si badi bene, ma educare; cioè spingere il ragazzo ad apprendere da sé, di sua spontanea volontà, ciò che gli serve per formarsi una propria personalità”. Oggi lo scautismo può contare su 40 milioni di iscritti e rappresenta uno dei movimenti più grandi al mondo di educazione non formale.

Salvatore Adinolfi

 

Porto Torres: 37 telecamere per il monitoraggio ambientale e per la sicurezza del territorio

Ambiente e territorio sono un patrimonio unico da salvaguardare per il nostro Paese. Per la sua tutela e per garantire la sicurezza, i sistemi di videosorveglianza e monitoraggio possono rappresentare un importante ausilio per le Istituzioni e per i cittadini.

La Giunta comunale di Porto Torres, in provincia di Sassari, ha approvato nei giorni scorsi il progetto preliminare per la realizzazione della rete di monitoraggio del territorio con sistemi di videosorveglianza.

Cosa prevede il programma? L’installazione di 37 telecamere, dei sistemi di connettività e di tutte le infrastrutture a supporto degli impianti stessi.

Il progetto verrà realizzato grazie ad una convenzione Consip con Tim e  la spesa prevista è di circa 119mila euro.

“La Regione ha riconfermato lo scorso anno lo stanziamento che risaliva al 2013. Dopo la sottoscrizione della convenzione tra la Regione e il Comune – afferma il Vicesindaco Marcello Zirulia – il Comando di Polizia Locale ha potuto individuare un professionista che ha svolto attività di supporto al Responsabile unico di procedimento. Il progetto, quindi, ha cominciato a concretizzarsi e auspichiamo che possa essere presto realizzato per incrementare la sicurezza e il controllo nel territorio cittadino”.

La fase iniziale ha previsto la formalizzazione dell’adesione alla convenzione Consip, aggiudicata alla rete d’imprese Telecom, Finmeccanica, Ingegneria e software industriale spa, che ha elaborato il progetto preliminare.

“L’obiettivo del progetto è quello di creare una rete di monitoraggio nei punti più sensibili della città, in modo da prevenire atti vandalici o riscontrare, e poi sanzionare, comportamenti contro l’ambiente e il patrimonio dell’ente. Le telecamere dovranno essere distribuite tra il centro e la periferia, comprese le strade in prossimità degli accessi portuali”.

Saranno istallate, in base al progetto preliminare, alcune telecamere sulla litoranea per Platamona, in strade e zone periferiche dove vengono abbandonati rifiuti, nei pressi dei varchi del porto, nel centro cittadino, nelle strade urbane di connessione con la fascia costiera e nei quartieri in cui più frequenti si verificano atti di vandalismo.

Attenzione da parte dell’Amministrazione comunale, quindi, alla sicurezza del territorio e alla tutela ambientale monitorando anche i luoghi dove più frequenti sono episodi di malcostume e vandalismo. Attenzione tanto più importante per una località turistica  come Porto Torres che può vantare 2000 anni di storia e tesori naturali e storico-architettonici di particolare rilevanza oltre al Parco Nazionale dell’Asinara.

Salvatore Adinolfi

Inizia il 20 luglio il 48esimo Festival Internazionale di cinema per ragazzi

L’appuntamento è dal 20 al 28 luglio, presso la cittadella del cinema, in via Aldo Moro, a Giffoni Valle Piana; e per quest’anno i numeri del Giffoni Film Festival sono ancor più ragguardevoli rispetto al passato, tanto che si può parlare, senza remora alcuna, di una manifestazione fenomenale.

Cento opere in concorso, 5601 giurati provenienti da 52 Paesi del mondo, 13 anteprime, 6 eventi speciali, oltre 90 talent e tanti ospiti.

Ad aprile la sfilata dei talent che incontreranno i giurati del Giffoni, per questo 2018, saranno Paul Rudd ed Evangeline Lilly. Ma tra gli ospiti del festival del cinema per ragazzi ci saranno anche Ferzan Ozpetek, Francesco Scianna, Anna Valle, Cristiano Caccamo, Mariasole Pollio, Francesca Chillemi, Diana Del Bufalo, Frank Matano, Maccio Capatonda, Rocco Papaleo, Luca Abete, Alessandro Siani e il duo Ficarra & Picone. Oltre alla presenza delle istituzioni; dal  vicepremier Luigi Di Maio al presidente della Camera Roberto Fico, passando per i ministri Sergio Costa (Ambiente) e Alberto Bonisoli (Beni culturali), il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia e il presidente del Coni, Giovanni Malagò.

Tuttavia, vale la pena sottolineare che in oltre 4 decadi di attività, il GFF ha praticamente ospitato tutto il gotha del cinema mondiale:  Robert De Niro, Oliver Stone, Meryl Streep, Jeremy Irons, John Travolta, Wim Wenders, Meg Ryan, Kathy Bates, Krzystof Kieslowsky, Roman Polanski, Danny de Vito, solo per citarne alcuni; nonché tutti gli autori e gli attori più importanti del cinema italiano. Eppure i veri protagonisti del festival sono senza dubbio i 5601 giurati, tutti ragazzi tra i 13 e 18 anni, divisi per fascia d’età in 8 sezioni di concorso ufficiale, a cui vanno aggiunte le due ultime nate: gli over 18 (Sguardi Inquieti) e le lezioni di cinema d’autore (Masterclass). A tutti loro il compito di: vedere, giudicare, discutere e votare i film in concorso, tra lungometraggi e cortometraggi.

Alcune delle tematiche più delicate ed estremamente attuali affrontate quest’anno saranno: la diversità, il bullismo, le migrazioni e i conflitti generazionali.

Tante e prestigiose anche le anteprime al Giffoni 2018, tra cui Hereditary, Ant-Man and Wasp, Transylvania 3, Mamma mia! Ci risiamo; mentre i più piccoli potranno godere della maratona “Under The sea”, collegata al tema della 48esima edizione, l’acqua, e incentrata sulla proiezione di classici della Disney (La Sirenetta, Atlantis l’impero perduto, Lilo & Stritch, Alla ricerca di Nemo, Alla ricerca di Dory e Oceania).

Rossella Marchese

 

Istat: l’inflazione al +1,3%

Secondo i dati dell’Istat il tasso di inflazione a giugno è sceso a +1,3% su base annua (dal +1,4% annunciato nella stima preliminare).

Tasso che desta comunque preoccupazione. L’incidenza dell’aumento dei prezzi, secondo l’Istituto di ricerca,  pesa in misura notevolmente maggiore sui redditi medio-bassi.

L’accelerazione del tasso di inflazione – secondo l’Istat  – è trainata dai prezzi dei prodotti ad alta frequenza di acquisto (soprattutto carburanti, frutta fresca e vegetali freschi).

Quello che più interessa alle famiglie è il tasso relativo al “carrello della spesa” che  aumenta del +2,2%.

“Un contributo inflazionistico deriva anche dai prezzi dei trasporti, che da inizio anno mostrano tensioni crescenti” – prosegue l’Istituto di statistica.

Federconsumatori interviene affermando  che “si tratta di “un classico”, in vista dell’estate. Non appena il traffico sulle strade aumenta in vista delle vacanze o dei brevi soggiorni fuori casa, ecco che i prezzi dei carburanti subiscono una impennata. Tutto ciò non farà altro che incidere negativamente sull’andamento, già tiepido, della domanda turistica”.

Prosegue sottolineando che con l’inflazione a questo livello “gli aggravi a carico di ogni famiglia ammontano a +384,80 Euro annui”.

Federconsumatori sottolinea che questi aumenti risultano insostenibili per le famiglie, che devono affrontare spese non proporzionate alle retribuzioni percepite.

Il risultato atteso è quello di una contrazione contrazione e contenimento della domanda interna.

“A fronte di tali dati si rendono sempre più urgenti e necessari interventi in grado di imprimere una svolta radicale a tale andamento, attraverso un serio il rilancio dell’occupazione ed una attenta redistribuzione dei redditi” – dichiara Emilio Viafora, Presidente di Federconsumatori Nazionale. “Si tratta di un’operazione fondamentale per gettare basi solide per una crescita equilibrata e sostenibile.”

Alessandra Desideri

 

Celebrazioni leopardiane a Torre del Greco: successo di pubblico

Successo di pubblico e di amanti della cultura per la tredicesima edizione delle “Celebrazioni leopardiane” tenutesi dal 14 al 30 giugno scorso a Villa delle Ginestre a Torre del Greco.

L’evento si è aperto il 14 giugno con l’inaugurazione della mostra “Storia di una casa di Campagna, tra oralità e scrittura” a cura della Fondazione Ente Ville Vesuviane in collaborazione con il Museo del Corallo dell’Istituto d’istruzione Superiore “Francesco Degni” e la Pro Loco di Torre del Greco.  La mostra è stata dedicata alla storia della Villa che, dalla famiglia Simioli ai Carafa d’Andria, “conserva nella semplicità degli arredi della stanza del poeta i ricordi dei personaggi che l’hanno abitata. Le parole, gli oggetti e segni che abitano la mostra, tradiscono un luogo dell’anima disegnato dai versi de La Ginestra e Il Tramonto della Luna” come hanno evidenziato gli organizzatori.

Nel ricco calendario di eventi programmati per la celebrazione: la rassegna di musica corale a cura dell’Associazione Regionale Cori Campani; la presentazione del volume “Infinito Leopardi” curato dal Agostino Ingenito a cura dell’Associazione culturale “Leopardi e Napoli, legame indissolubile”; lo spettacolo tra musiche e poesia “Dueottobremilleottocentotrentatre, Leopardi a Napoli, idee per uno spettacolo” con Giulio Monteleone, Lucio Nardi, Luigi Palomba, Shanna Rossi, Laura Valente coreografie a cura di Sabrina Pedrazzini.

In attesa della prossima edizione non possiamo non evidenziare l’importanza di questo evento che tiene alto il ricordo di Leopardi e fa conoscere ad un pubblico sempre più vasto la meravigliosa Villa delle Ginestre.

Alessandra Desideri

 

 

La forza dell’amore, poesie per bambini

Mariarosaria Spinetti ha dedicato la sua vita all’attività didattica e scientifica presso l’Università di Napoli “L’Orientale” pubblicando saggi sulla letteratura medioevale e umanistica e interessandosi anche della cultura novecentesca.

Il volume che intendiamo sottoporre all’attenzione dei nostri Lettori, però, riguarda un’altra platea, non quella degli studenti universitari o degli esperti, ma quella dei bambini.

Con “La forza dell’amore. Poesie per bambini”, pubblicato da L’Orientale Editrice, la Spinetti si immerge con un linguaggio semplice nel mondo “dei fanciulli, frastagliato, variegato, capace di offrire sensazioni irripetibili, sia nella loro singolarità, sia nel confronto con il contesto circostante” evidenzia  nella prefazione Amalia Cecere.

Un volumetto agile, ricco di spunti dove i vari temi affrontati “vengono trattati con immagini proprie, adeguate per aderire alla delicata sfera psicologica dei bambini”.

Alessandra Desideri

Con Banca5 di Intesa Sanpaolo prelevi il contante anche in tabaccheria

Una vera e propria rivoluzione per i clienti di Intesa Sanpaolo. E’ possibile, infatti,  effettuare il prelievo contanti anche presso le tabaccherie che hanno sottoscritto la convenzione con Banca5 S.p.A.

Come fare? Basta essere in possesso delle carte Intesa Sanpaolo del circuito Maestro, asterCard, Visa o Visa Electron. Sarà possibile prelevare su oltre 15.000 punti convenzionati che esporranno un’apposita vetrofania e il cui elenco sarà disponibile su App e sito web Banca5 e Intesa Sanpaolo.

Oltre al nomale utilizzo della carta e del relativo pin sarà necessario esibire la tessera sanitaria nazionale per consentire la lettura elettronica del codice fiscale. Le operazioni di prelievo saranno gratuite fino al 31 dicembre 2019.

“ L’attivazione di questo servizio, in linea con quanto definito nel Piano industriale della capogruppo Intesa Sanpaolo, – dichiara Silvio Fraternali, Amministratore Delegato Banca5 – consentirà ai clienti del Gruppo di effettuare prelievi di contanti in un numero importante di esercizi aperti in orari prolungati  e, soprattutto, capillarmente presenti su tutto il territorio nazionale; una ulteriore rete territoriale del Gruppo che ci permette di offrire servizi semplici ma importanti per le necessità quotidiane anche in comuni spesso piccoli e meno serviti”.

E per Salvatore Borgese, Chief Business Officer Banca5: “Da luglio i tabaccai convenzionati Banca 5 possono mettere a disposizione dei cittadini loro clienti il servizio di prelievo contante. Questo prodotto innovativo, nel modello di servizio, avrà un forte impatto sociale e rappresenta una svolta nel percorso professionale che la rete dei nostri collaboratori potrà intraprendere, attraverso l’erogazione di servizi transazionali tradizionalmente forniti da reti bancarie. Il servizio di prelievo contante è un prodotto distintivo per la rete dei tabaccai Banca 5.”

Un ulteriore canale, un ulteriore servizio messo a disposizione della clientela.

Alessandra Desideri

Minimo storico per i mutui bancari

Una buona notizia per chi ha necessità di acquistare casa. L’ABI (Associazione Bancaria Italiana) ha reso noto nel suo bollettino, pubblicato mensilmente, che i tassi medi sulle nuove operazioni di mutuo per l’acquisto delle abitazioni hanno raggiunto nel mese di giugno il minimo storico.

Il tasso medio è pari a 1,80% %(1,83% a maggio 2018, 5,72% a fine 2007).

In crescita, secondo i dati disponibili del mese di maggio, anche il mercato dei mutui che vede sul totale delle erogazioni la prevalenza per 2/3 dei mutui a tasso fisso e un incremento di +2,3% rispetto al periodo precedente. Segno che gli Italiani non hanno abbandonato l’idea del “mattone” e che preferiscono avere un importo stabile per tutta la durata del mutuo in modo da poter programmare il proprio bilancio familiare.

Alessandra Desideri

 

915 mila euro per il sostegno agli studenti disabili

La Regione Campania ha approvato in Giunta interventi di inclusione sociale degli studenti con disabilità sensoriale, per 915.000 euro.

Se si considerano le difficoltà che incontrano le persone disabili e le loro famiglie nella vita quotidiana, è sicuramente positivo l’impegno che la Regione ha preso per favorire l’inclusione degli studenti con disabilità.

Gli alunni con disabilità visiva potranno avere i testi scolastici in formato braille e/o a caratteri ingranditi, in modalità cartacea o elettronica, questo favorirà la loro partecipazione in condizione non di disagio alle attività scolastiche (finanziamento della dote scuola per 415.000 euro). Sono previste inoltre azioni e interventi finalizzati a garantire pari opportunità alle persone con disabilità uditiva attraverso il superamento delle barriere immateriali di tipo comunicativo per l’importo di  200.000 euro e azioni e interventi finalizzati all’aiuto post-scolastico mirati a fornire alle persone con disabilità di tipo visivo e uditivo un aiuto specifico che consenta loro di superare le difficoltà che incontrano (importo stanziato 300.000 euro).

Si è dichiarata soddisfatta l’assessore all’Istruzione, Politiche sociali e Politiche Giovanili Lucia Fortini che ha dichiarato: “Si tratta di un altro passo in avanti, molto importante, per l’affermazione reale del diritto allo studio delle ragazze e dei ragazzi della nostra regione, che trasforma le difficoltà sensoriali e le disabilità da problema da risolvere in opportunità e arricchimento per tutti gli studenti. Misure concrete ed interventi mirati per rendere più forti i nostri studenti, più fiduciose le loro famiglie, più aperto, coeso ed inclusivo il sistema scuola della Campania”.

Sicuramente un sospiro di sollievo da parte delle famiglie che sono costrette a fare grandi sacrifici per garantire ai propri figli in condizione di disabilità il diritto allo studio e ad una vita “senza barriere”.

Alessandra Desideri

1 2 3 4